domenica 21 aprile 2013

Cheese Naan al prosciutto, un panino coi fiocchi


 

Insolito , certo fuori dai canoni a cui siamo abituati, ma in tutto e per tutto, un panino assolutamente sorprendente.
La ricetta del naan l'ho vista varie volte in rete e poi, nei primi tempi del blog l'ho anche realizzata e postata come accompagnamento per delle preparazioni etniche.
Quando con Valentina abbiamo preparato il piano per i nostri appuntamenti mensili, alla voce "panino" e "bianco" ho subito pensato a questo pane, opportunamente adattato alle richieste del contest.
Devo dire che il primo risultato è andato perso, non tanto perché qualcosa non abbia funzionato, quanto perché durante la cottura, mi sono lasciata distrarre quell'attimo di troppo e tutto il formaggio si è squagliato, annegando nella pentola i miei quattro meravigliosi pacchettini... e addio foto.
Non male però, perché nel frattempo maturava il rinfresco giusto per del lievito madre, quindi quale occasione migliore di questa per "copiare" e replicare una ricetta dal mitico blog Pure Vege! Per molti blogger questo sito è fonte di grandi ispirazioni, sia per le ricette che per le meravigliose fotografie e food styling, ed io non faccio eccezione.
Questa del naan con impasto di lievito madre era nella lista delle mie To Do.
Non ho seguito le sue quantità, perché mantengo nel mio cuore una certa dose di anarchia sul ripetere una ricetta per filo e per segno ;) quindi anche stavolta ho sentito il bisogno di fare i miei aggiustamenti.
Nel complesso ho ottenuto un impasto molto lavorabile ed elastico, facile da stendere anche in spessore molto sottile. Quindi oltre ai panini ho cotto anche alcune  piadine con la caratteristica forma a goccia, che non hanno mancato di fare una meravigliosa bolla d'aria all'interno, proprio come nelle foto di Laksmi!
Per l'accompagnamento con una salsa, ho scelto di accostare un semplicissimo mix a base di yogurt, senape ed erbe aromatiche.
Metterò per il pane entrambe le ricette, sia quella classica con il lievito in polvere sia quella con il lievito madre, che vi consiglio di provare -se ne avete- perché la pasta è molto più digeribile.



Naan con lievito madre
dosi per circa 10
210 gr. farina ottenuta miscelando 
in parti uguali manitoba,  farina di farro integrale e farina 00
70 gr. lievito madre già rinfrescato
(oppure MEZZA bustina di lievito per torte salate)
125 gr. yogurt bianco naturale
80 circa gr. acqua tiepida
1/2 cucchiaino sale


Per il ripieno
prosciutto cotto
formaggio a fette
(qui ho usato della formagella semistagionata)

Per la salsa
125 gr. yogurt bianco naturale
1 cucchiaino colmo senape delicata
sale, erbe tritate, fesche o secche  (timo, origano, menta..)

Sciogliete in una ciotola il lievito madre con l'acqua tiepida e lasciate riposare una mezzora. Poi aggiungete lo yogurt e le farine ed impastate, cercando di raggiungere una consistenza elastica e molto malleabile, ma non appiccicosa. Quindi potete aggiustare il tiro con poca farina o pochissima acqua da aggiungere mano a mano che procedete.
Formate una palla e lasciate lievitare l'impasto fino al raddoppio, in luogo tiepido, magari in forno spento ma con la lucina accesa. Mettetelo in una ciotola coperta con un piatto solo appoggiato. *
A raddoppio avvenuto, potrebbero servire anche un paio d'ore, trasferite l'impasto sul piano di lavoro e create una sorta di filone, da cui ricavare dei pezzi della grandezza di circa un mandarino.

* Se scegliete di realizzare la ricetta con il lievito in polvere per torte salate, l'acqua si riduce di molto, credo che si potrebbe anche iniziare a lavorare l'impasto senza metterla, ma aggiungendola solo se serve. Inoltre l'impasto deve solo riposare un quarto d'ora, non oltre.

Appiattite bene, usando farina per evitare che si appiccichi, per ottenere dei dischi diam. circa una spanna abbondante.
Posizionate al centro del disco, una fetta di formaggio ed una di prosciutto, dando una forma un poco rettangolare. Ripiegare i lembi del disco di pasta in modo da ottenre una sorta di "pochette" e cuocere in pentola antiaderente già calda, fino a coloritura di ciascun lato.
Servire caldi, ma credo che anche tiepidi o freddi siano molto appetitosi.

3 commenti:

  1. Il naan è davvero squisito! Appetitosissimo!!

    RispondiElimina
  2. Wow... ho scritto tutto! Un bascio!

    RispondiElimina
  3. accipicchia Cinzia!!! che meraviglia!!!!!non l'ho mai assaggiato ma mi ispira davvero moltissimo!

    RispondiElimina